Per capire, per non dimenticare

Dalle 3.32 del 6 aprile 2009 la nostra vita non è più la stessa.Prima pagina de «IL CENTRO» del 7 aprile 2009

Prima pagina de «IL CENTRO» del 7 aprile 2009

DRONE SU ROCCA CALASCIO (AQ) – ANTONELLO CIMINI from Antonello Cimini on Vimeo.

L’associazione Nuova Acropoli si prepara per la riapertura della Torre di Rocca Calascio, una delle roccaforti più alte e suggestive d’Abruzzo.
I volontari, in collaborazione con il Comune di Calascio, da circa 15 anni Continue reading »

L’intelligenza artificiale per “ascoltare” i terremoti. “Prevede quelli in laboratorio”
Grazie al “machine learnign”, l’algoritmo riesce a fare previsioni accurate di quando accadrà la prossima scossa. Ha funzionato su dei modelli di faglie in fase di test al Los Alamos National Laboratory del New Mexico, un modello da ancora da verificare Continue reading »

E’ stato approvato in Giunta il regolamento di attuazione della legge regionale n. 26 del 2015, che disciplina l’istituzione della banca della “Terra d’Abruzzo”. Lo comunica l’assessore alle politiche agricole Dino Pepe.
“Con questo provvedimento – commenta l’assessore – diamo attuazione a una norma che ha come obiettivo quello di consentire l’assegnazione di terreni incolti o abbandonati Continue reading »

Esplorata nel 1994 dal GS CAI Roma, dopo un lungo lavoro di disostruzione dell’ingresso, questa bellissima grotta si mantiene pressoché inalterata, segno della coscienza ambientale maturata in campo speleologico.
Non sono necessarie attrezzature per percorrerla, ma Continue reading »

Sul problema della necessità di riempire la diga di Campotosto per la protesta di allevatori e agricoltori, la risposta dell’Enel non si è fatta attendere, come riporta il quotidiano on line 6aprile.it:

«Con riferimento al dibattito in corso sull’opportunità – o meno – di un maggiore riempimento dell’invaso di Campotosto, Enel precisa che Continue reading »

“RIEMPITE IL LAGO” :questo il grido di protesta delle associazioni di allevatori e agricoltori di Campotosto dopo la decisione presa di abbassare del 40 % circa della quota del lago, come riporta il quotidiano on line 6aprile.it:

Riempire di nuovo il lago di Campotosto”. La richiesta Continue reading »

Ecco una mappa ed un elenco dei più forti terremoti che hanno colpito il centro Italia dal 1997, in particolare le aree appenniniche di Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo.
18.01.2017 ore 14:33 Mw 5.0 Barete / Pizzoli (AQ) Continue reading »

“Per problemi geologici, in alcuni posti la ricostruzione è del tutto sconsigliabile”

L’Aquila. In un’intervista rilasciata all’Huffington Post il sismologo Alessandro Martelli, ingegnere, numero due dell’Associazione Internazionale per i Sistemi Antisismici e presidente della commissione tecnica del del Comune di Accumoli, dichiara: Continue reading »

ll metanodotto Snam attraversa tutte le aree sismiche dell’Italia centrale, compreso il comprensorio aquilano
Si chiama  “Che ne sai del progetto Snam” l’incontro informativo che organizza 3e32 a CaseMatte, nell’ex ospedale psichiatrico di Collemaggio all’Aquila, il prossimo mercoledì 8 febbraio, alle ore 18.
L’incontro pubblico è organizzato insieme agli attivisti e alle attiviste della Rete Adriatica No Snam e Altre Menti di Sulmona, che Continue reading »

«La faglia di Campotosto mancava ancora all’appello. Lo sapevamo ed è accaduto»; lo spiega Fabrizio Galadini, responsabile della sede dell’Aquila dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia.
di Antonio Maria Mira, AVVENIRE – “La faglia di Campotosto mancava ancora all’appello della lunga serie di scosse iniziata il 24 agosto. Continue reading »

La faglia dei Monti della Laga, conosciuta anche come faglia del Monte Gorzano o faglia di Campotosto-Amatrice, è una struttura complessa, di lunghezza pari a circa 30 km e bordiera rispetto ai bacini di Amatrice a nord e Campotosto a sud. È orientata circa NNW-SSE con immersione verso SW di 60°-70°.
Similmente alla faglia del Gran Sasso ed a quella di Sulmona essa è posta esternamente (ad est) del fascio di faglie sismogenetiche principali dell’appennino e similmente ad esse appare “silente”. Continue reading »

INGV, INDIVIDUATA LA SORGENTE DEI TERREMOTI DEL 18 GENNAIO 2017Le analisi sui dati da satellite hanno consentito di misurare i movimenti del suolo generati dai 4 eventi sismici di magnitudo da 5 a 5.5 che si sono verificati il 18 gennaio scorso nell’area di Montereale, e di individuare la faglia sorgente dei terremoti.
Tale attività è coordinata dal Dipartimento della Protezione Civile (DPC) e viene svolta da un team di ricercatori dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) e dell’Istituto per il Rilevamento Elettromagnetico dell’Ambiente Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR-IREA di Napoli), centri di competenza nei settori della sismologia e dell’elaborazione dei dati radar satellitari, con il supporto dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI). Continue reading »

«.. Legge non rispettata. Ventitrè articoli, vincoli per il turismo e uno stanziamento da 300 milioni di lire ma quasi niente è stato fatto: soltanto nel 2014, con la giunta dell’allora presidente Gianni Chiodi, è stato approvato il Catasto delle valanghe, un elenco storico dei fenomeni a partire dal 1957. Ma il passo successivo per arrivare alla Carta del rischio valanghe, cioè la mappa delle aree pericolose in Abruzzo in cui non sono consentite attività, non è stato mai fatto…»

► Leggi l’articolo de IL CENTRO del 6 febbraio 2017

Il maltempo, ma soprattutto il sisma, hanno colpito aree già a forte rischio spopolamento.

#Terremoto: faglia Montereale sorvegliata speciale dagli esperti, la gente ha paura e fugge dall’Abruzzo

Terremoto: faglia Montereale sorvegliata speciale dagli esperti, la gente ha paura e fugge dall’Abruzzo

L’Aquila. “L’Abruzzo è a rischio spopolamento a causa del terremoto. Servono con urgenza risanamento e messa in sicurezza del territorio, altrimenti sarà impossibile arrestare il fenomeno”. A lanciare l’allarme, che riguarda soprattutto le aree interne della regione, sono Cgil, Cisl e Uil Abruzzo. I sindacati, nel corso di un incontro a Pescara con i parlamentari abruzzesi, hanno illustrato le priorità da portare avanti per quanto riguarda le emergenze sisma e maltempo. “Il sisma sta producendo un effetto drammatico ­ hanno detto i segretari Sandro Del Fattore (Cgil), Maurizio Spina (Cisl) e Roberto Campo (Uil) ­ Il maltempo, ma soprattutto il sisma, hanno colpito aree già a forte rischio spopolamento.

(fonte ► Abruzzo live)

Lo sciame sismico che interessa la città dell’Aquila, zona Coppito-Pettino, “sembra” essere in via di esaurimento.

Il 29 gennaio, è stato registrato dall’Ingv soltanto un evento di magnitudo 1.8 nel perimetro di interesse di questa sequenza, e al momento nessun evento in data odierna (si veda tabella allegata). Il sindaco Massimo Cialente monitora la situazione, confortato comunque dai pareri che nelle ultime ore arrivano dal mondo scientifico.   Continue reading »

“L’effetto Vajont” evocato dal presidente della Commissione Grandi Rischi Sergio Bertolucci, che domenica scorsa ha usato queste parole in riferimento alla diga di Campotosto, per il momento ha riguardato solo l’organismo da lui presieduto: lascia il vicepresidente Gabriele Scarascia Mugnozza, proprio in polemica con le esternazioni di Bertolucci. Continue reading »

Hotel Rigopiano, la memoria storica di Farindola: “Evento catastrofico imprevedibile, in passato mai cadute valanghe così”

Dalla mia casa materna e paterna, situata a 600 mt. s.l.m., a 2 km da Farindola, si vede l’intera catena meridionale del Gran Sasso d’Italia, dal Monte Siella al Colle Arcone. Il Monte Siella, da dove è partita la valanga del 18 gennaio che ha colpito il Resort Gran Sasso “Il Vate”, mi è Continue reading »